[Gamescom 2019] PES 2020 – Anteprima

PES 2020

Anche per quest’anno PES si presenta al suo solito appuntamento con un bel po’ di novità e cambiamenti. In occasione della Gamescom 2019 siamo riusciti a chiacchierare con il team di sviluppo, e questo è quello che siamo riusciti a sapere.

Come potete immaginare, uno dei punti più importanti ogni anno è quello di portare sul palcoscenico sempre più club e sempre più giocatori nel modo più realistico e suggestivo possibile, cercando nel contempo anche di migliorare notevolmente la tecnologia di body scanner già esistente. A tal proposito, il titolo sarà disponibile a breve al preordine nelle nuove “Club Edition”, esclusive per i nuovi club introdotti di recente. In questa nuova iterazione del titolo potremo quindi vedere i giocatori di squadre quali Barcellona, Manchester, Juventus (ma anche molte altre) con un nuovo livello di dettaglio e, particolare su cui gli sviluppatori hanno insistito parecchio, persino riproducendo i tatuaggi dei singoli giocatori (per lo meno quelli che hanno concesso il loro consenso). Il 3D scan non si è però fermato ai giocatori, anzi si è deciso di tentare questo approccio persino per gli stadi [interno ed esterno n.d.r] cercando di riprodurre fino all’ultimo dettaglio.

Per arricchire l’esperienza di gioco inoltre PES porta quest’anno novità anche per quanto riguarda le leghe giocabili, partendo dalla Seria A fino all’EURO2020 (per cui sarà rilasciato un aggiornamento nel periodo Q2 2020).

I cambiamenti che però interesseranno maggiormente i fan assidui di PES sono però probabilmente quelli riguardanti il gameplay, e anche su questo fronte ci sono interessanti novità. In primis l’intera interfaccia di gioco ed i menu sono stati ridisegnati in modo da risultare più semplici ed intuitivi. In secondo luogo si è cercato di rendere le azioni migliori permettendo di eseguire dribbling di vario tipo e finte (offrendo quindi la possibilità di interrompere una azione per passare la palla ad esempio).

Anche difensivamente sono state aggiunte opzioni e nuove animazioni (anche se su questo punto non abbiamo saputo molto altro) e, per concludere, si è cercato di realizzare una sorta di dinamica di squadra, facendo in modo che i compagni si adattino ai punti di forza del giocatore controllato al momento.

Vi ricordiamo, per concludere, che PES 2020 è in arrivo il 10 settembre e che sarà disponibile fin da subito per PlayStation 4, Xbox One e Pc simultaneamente.

Nato nel lontano 87, entrato in contatto col videogioco grazie a NES e Game Boy, ma consacrato al mondo del gaming solo più avanti dalle saghe di Final Fantasy e Metal Gear. Ora convinto sostenitore del media video ludico come mezzo per comunicare non solo storie, ma anche e sopratutto emozioni ed esperienze coinvolgenti. "I giochi in passato non avevano una grafica assurda, era altro che li rendeva memorabili ai nostri occhi di bambini, la nostra capacità di sognare. Ed io voglio tornare a sognare".

Leave a Reply

Lost Password

Sign Up