[Gamescom 2019] Comanche – Anteprima

[Gamescom 2019] Comanche – Anteprima

Durante la Gamescom 2019, la Redazione di Tribe Games ha avuto modo, grazie a THQ Nordic, di assistere ad una presentazione esclusiva riservata alla stampa della Pre-Alpha di Comanche, interessantissimo titolo di combattimento simulativo multiplayer ad obiettivi tra elicotteri che la compagnia ha ufficialmente svelato durate la Gamescom Opening Night Live, tenutasi lunedì 19 Agosto (alla quale i Vostri hanno partecipato).
Sviluppato da Nukklear Digital Minds, software indipendente tedesca alle prese con il proprio primo titolo AAA, Comanche è un reboot della popolare serie simulativa omonima, prodotta negli anni ‘90 da Novalogic.Una delle prime domande sorte dopo il reveal globale è stato il motivo per il quale si è optato per un gioco multiplayer. Stando agli sviluppatori, inizialmente il gioco doveva essere simile ai predecessori, ma la rigida struttura a missioni non sembrava adatta all’ambiente videoludico del 2019 e per questo si è optato per l’esperienza multigiocatore.
Comanche giustifica il ritorno in azione dei RAH-66 Comanche come una nuova unità degli Stati Uniti d’America specializzata nell’infiltrazione in territori nemici e nel rilascio di droni per infiltrarsi nelle basi nemiche.
Proprio la presenza dei droni sarà una delle meccaniche uniche del titolo. Durante la presentazione ci è stata infatti mostrata in diretta una partita con altri sviluppatori provenienti da varie zone del mondo.

 

Quella che ci è stata mostrata è la modalità principe del titolo: un team di quattro Comanche deve riuscire ad avvicinarsi ad una base nemica e infiltrarvi all’interno un drone, con il quale hackerarne il sistema. Lo scopo del team avversario è ovviamente impedire che questo avvenga, proteggendo a tutti i costi il mainframe della base fino allo scadere del tempo di missione.
Il sistema di guida dell’Elicottero sarà un’esperienza simulativa al 100%, ma ciascuna delle varianti Comanche, in maniera concettualmente analoga agli Hero Shooter, avrà look e abilità speciali diverse. Nella Pre-Alpha da noi osservata erano presenti due categorie di elicotteri: uno dedicato allo stealth e dotato della possibilità di rendersi totalmente invisibile all’occhio umano e uno specializzato nel combattimento a distanza, equipaggiato con missili aria-aria dalla precisione letale.
Il primo tipo di Comanche disponibile ha permesso agli sviluppatori di parlare di una caratteristica unica di questo tipo di elicotteri che è stata riproposta anche nel gioco: i Comanche non sono visibili ai radar, perciò l’unico modo per individuarli è attraverso il contatto visivo diretto o tramite il sensore di prossimità, necessario per individuare le varianti con il camuffamento ottico attivo.

Una volta individuata la base nemica, i Comanche dovranno trovare una zona sicura dove nascondersi, per poi poter dispiegare il proprio drone ed infiltrarlo nella base, all’interno della quale si dovranno scontrare con i droni dei difensori. Se le fasi a bordo del Comanche saranno prettamente simulative, quelle dei duelli tra droni saranno più arcade e ispirate agli arena shooter, con mappe labirintiche e intricate. Così come i Comanche, anche i droni avranno aspetti ed abilità uniche. Nella presentazione ad esempio ve n’era uno pesante e rinforzato, studiato per lo scontro melee e uno leggero e rapido, specializzato negli attacchi a distanza.
Un importante dettaglio di questa modalità è il fatto che il Comanche è totalmente inerme, mentre il giocatore ha il controllo del drone: essendo il Comanche il punto di partenza di un nuovo drone una volta che il precedente è stato distrutto, i team avversari potranno calcolare i tempi di respawn dei droni nemici per capire quanto è vicino alla base il Comanche del team offensivo, mandando i propri alleati ad abbatterlo ed aggiungendo dunque un’interessantissima vena strategica al titolo.

Prima della conclusione della presentazione, gli sviluppatori hanno rivelato che agli inizi del 2020 il titolo verrà pubblicato in Early Access, con tre mappe, due modalità di gioco e quattro elicotteri disponibili. A seconda della reazione del pubblico, il team deciderà quali saranno i successivi passaggi dello sviluppo del gioco.
Rispondendo ad una nostra domanda sull’argomento, il team ha inoltre svelato che, se il pubblico mostrerà interesse, verrà messa in sviluppo una modalità PvE, che potrebbe evolversi in una vera e propria Campagna Single Player. Stando agli sviluppatori, il titolo non avrà né microtransazioni né lootbox di alcun tipo: le svariate colorazioni e oggetti di personalizzazione del Comanche saranno ottenibili vincendo match, scontri e leghe.Il titolo uscirà su PC durante la seconda metà del 2020 e supporterà Pad, Mouse e Tastiera e numerosi Flight Stick. Gli sviluppatori non hanno però escluso una eventuale uscita successiva su console.

 

Dopo anni passati ad elemosinare Game Boy/Megadrive/Snes da parenti ed amici, la mia vita è cominciata ufficialmente nel 1997 quando mi fu regalata la mia prima PlayStation. Tutto sembrava andare bene, giocavo a giochi abbastanza normali come Spyro, Crash o Tomb Raider ma, ahimè, un giorno da mio zio vidi un curioso videogioco, con personaggi strambi e un gameplay stranamente magnetico. Quel gioco era Final Fantasy VII e fu l'inizio della mia grave malattia ossessivo-compulsiva verso quel magico e colorato universo chiamato JRPG! Nel tempo libero ascolto la musica di Satana, l'Heavy Metal e combatto una coraggiosa battaglia contro il tempo e la genetica per mantenere viva la mia forte chioma. Per ora sto vincendo.

Leave a Reply

Lost Password

Sign Up